10 prompt di journaling a tema autunno da usare (anche) su Instagram

Io amo l’autunno, con la sua energia ancora riscaldata dall’estate appena trascorsa e con i primi accenni di inverno, che invitano alla riflessione. Ne amo i colori, che virano dal giallo canarino, all’ocra, all’arancio, al rosso rubino. Amo camminare nei parchi calpestando le foglie e prepararmi teiere panciute di tè verdi giapponesi. L’autunno è la stagione ideale per dedicarti al journaling, raccoglierti con te stessa e farti delle domande. Non devi per forza andare in profondità: il momento dedicato al journaling può essere un modo per compilare liste di idee o passioni, disegnare, colorare, ritagliare foto. Oppure può essere l’occasione per praticare la scrittura autobiografica e raccontarti di te, di come stai vivendo il tuo presente e trovare nuove chiavi di lettura. Quando non sai cosa scrivere e hai davanti il foglio bianco, ecco che ti vengono in soccorso i prompt: temi, idee, suggerimenti per rompere il ghiaccio e iniziare a scrivere.

Puoi usare questi spunti sia per fare journaling in modo privato, nella tua zona protetta, sia per portare contenuti personali nella tua comunicazione sui social. Ho selezionato per te dei prompt che riguardano l’autunno o che sono in sintonia con l’energia autunnale, in modo che tu possa usarli quando ti racconti su Instagram. Anche se l’autunno non è la tua stagione preferita.

Come adattare i prompt alla tua comunicazione su Instagram

Se hai fatto una pianificazione per i tuoi social — l’hai fatta, vero? —, dovresti aver previsto dei post più personali e leggeri in cui fai personal storytelling. Sono quei contenuti che ti aiutano a rinsaldare il legame con il tuo pubblico e a creare una connessione con lui, a mostrare il tuo lato umano, a costruire una community che si appassioni ai tuoi interessi. Quei tipi di contenuti che creano partecipazione e coinvolgimento. In questi spazi vuoti puoi inserire uno o più temi di quelli che sto per proporti adesso. Per fare in modo che la tua comunicazione sia sempre armoniosa, non solo nel tono di voce ma anche nell’immagine di te che hai scelto di mostrare, ogni volta che usi e condividi un contenuto, fatti queste domande:

  • Qual è lo scopo di questo post? Quale risultato voglio ottenere?
  • Qual è la CTA (call to action) finale? Cosa voglio che facciano le mie persone quando leggono il post?
  • Il contenuto è coerente con il resto della mia comunicazione? Aggiunge una sfumatura al racconto di me che voglio portare online?

Se riesci, lega questi post ai tuoi valori e ricordati di definire a priori quanto vuoi scendere nel personale. Solo se l’argomento del post è davvero pertinente, puoi promuovere un tuo prodotto o servizio.

10 prompt di journaling  per te ispirati all’autunno

Una piccola premessa: i prompt che ti propongo sono solo idee. Se te ne vengono altre, usale! Potresti, ad esempio, scrivere sul tuo diario la parola autunno e poi fare una mappa mentale o concettuale con le idee che ti vengono in mente associate al tema. Prendilo come un prompt bonus.

  1. Cosa ti piace dell’autunno? Fai una lista il più possibile dettagliata e poi sviluppa uno o più punti. Puoi anche decidere di pubblicare la lista così com’è e invitare la tua audience a fare altrettanto. Un post di questo tipo crea coinvolgimento, soprattutto se entrano in gioco le due fazioni #teamautunno vs #teamestate. Se l’autunno non ti piace, ti sconsiglio un post su “cose che odio dell’autunno”, perché è preferibile essere costruttive nella nostra comunicazione. Piuttosto, puoi affermare che l’autunno non è la tua stagione preferita, spiegando il perché, ma che ci sono comunque alcuni aspetti di questa stagione che ti fanno andare in brodo di giuggiole. E qui puoi partire con la tua lista.
  2. I sensi e l’autunno. Uno dei capisaldi della scrittura autobiografica è il lavoro sui sensi, che sono il modo più ancestrale in cui siamo in grado di conoscere il mondo e costruirci il nostro. Prova ad associare l’autunno con uno dei sensi e scrivi dei post a tema. Facciamo qualche esempio. Vista: quali sono i colori che preferisci dell’autunno? Olfatto: quali odori ti ricordano subito l’autunno? Udito: quali sono i suoni della natura che ti trasportano in un’atmosfera autunnale? Gusto: quali sono i cibi che fanno subito autunno? Tatto: quali sensazioni tattili associ all’autunno? Descrivi la tua esperienza e invita il tuo pubblico a fare altrettanto.
  3. Quali elementi dell’estate non vuoi lasciar andare? Oltre al caldo e al mare, sono certa che puoi trovare degli aspetti dell’estate — come attitudini, abitudini, emozioni — che, se potessi, ti porteresti ancora un po’ in questa nuova stagione. Cerca di non assumere un tono nostalgico ma fa’ in modo che questi elementi parlino di te, del tuo carattere, del tuo piglio. Puoi chiedere alle tue persone se fanno fatica nei cambi di stagione e come affrontano al meglio i cambiamenti di questo tipo.
  4. Fai una playlist a tema autunno. Quali sono le canzoni che associ all’autunno? Possono essere canzoni che hanno nel titolo la parola autunno (o autumn o fall), oppure dei pezzi le cui vibrazioni ti riportano al mood autunnale. Magari nel post citane alcune, o anche una sola, se ti dilunghi nella spiegazione del significato che quel brano ha per te. Nella CTA chiedi a chi ti legge di citare una canzone. Poi puoi realizzare la tua playlist su Spotify o su una piattaforma affine — includendo anche i titoli suggeriti dalla tua audience — e condividerla con il tuo pubblico.
  5. Condividi un ricordo felice legato all’autunno. I ricordi sono un bacino inesauribile di esperienze. Non ti chiedo di scendere nel privato ma di pescare nella tua memoria un ricordo piacevole che è legato a questa stagione. Preparavi la crostata di frutta con tua nonna? Intagliavi sempre le zucche? Soffermati sul significato di quel ricordo, più che sul ricordo in sé. A trasparire dovrebbe essere il tuo approccio alla vita, che di solito è simile a quello che hai nel lavoro. C’è un ricordo che può parlare indirettamente al tuo pubblico di cura, attenzione, precisione?
  6. Quali paure vuoi lasciar andare? Questo prompt è più intimista e può essere un ottimo spunto da approfondire privatamente con il journaling. Può funzionare, però, anche per i tuoi post social, se lo tratti in modo strategico. Individua paure che possano essere condivise dalle persone che ti seguono. L’autunno è il periodo in cui cadono le foglie: in modo analogo, quali paure vorresti far cadere dall’albero della tua vita? Fa’ in modo che le persone che ti leggono si possano riconoscere ma mantieni sempre un atteggiamento costruttivo. Niente lamentele, niente vittimismi. Le paure sono utili: pensa a come trasformarle in punti di forza. Cambia la prospettiva e chiedi alla tua audience di fare lo stesso.
  7. Come puoi essere più vicina alle persone che ami in questo autunno? Lo sappiamo, non è affatto facile ma sono certa che puoi inventarti dei gesti che possono accorciare le distanze fisiche tra te e gli altri. Suggeriscine alcuni e chiedi al tuo pubblico di aggiungere idee. Fa’ attenzione a non cavalcare possibili sfoghi o malcontenti: fai leva sugli aspetti positivi, ossia su ciò che le persone possono fare in modo attivo anziché su ciò su cui non hanno potere.
  8. Con quale personaggio del passato vorresti avere un tête-à-tête e perché? C’è la credenza che nella notte di Halloween — o Samhain, per la tradizione celtica — il mondo dei vivi e quello dei morti possano comunicare. Immagina di poter incontrare in questa notte un personaggio noto defunto. Chi sarebbe? Cosa gli diresti? Hai delle domande da fargli? Quindi, chiedi anche ai tuoi lettori di fare lo stesso.
  9. Crea un rituale autunnale: cosa non potrebbe mai mancare? Puoi creare un rituale per qualunque cosa. Potresti parlare, ad esempio, di come ti prepari a una call di lavoro. Bruci un incenso? Accendi una candela? C’è un profumo particolare nell’aria? Oppure indossi il tuo maglione portafortuna, ti prepari un tè speziato, estrai una carta motivazionale per darti la carica. Va bene tutto. Ognuno di noi ha i propri rituali, condividi con il tuo pubblico uno dei tuoi, magari a tema autunno e che non sia troppo privato. Potrebbe essere di grande ispirazione per chi ti legge.
  10. Scrivi una lettera pubblica a un amico o un’amica che non vedi da tempo e racconta di te. Quando scriviamo, anche un post sui social, non possiamo prescindere dal nostro interlocutore. Scriviamo, cioè, sempre a qualcuno. Sono nate su questo principio le #baletter di BalenalaB. Utilizza questo strumento fittizio dell’epistola per raccontarti. Se vuoi, inserisci qualche accenno alla tua vita personale ma puoi anche parlare di come affronti determinate circostanze o di cosa ti piace fare (in autunno, ma non solo). Fai emergere il tipo di persona che sei. E se per una volta non inserisci una CTA, non muore nessuno!

Se usi questi prompt, fammelo sapere: menzionami su Instagram (mi trovi come @anemaestorie) e aggiungi il mio hashtag #ilmondoinunastoria.

Se ti interessano questi temi, puoi dare un’occhiata ai miei percorsi. Per imparare a raccontarti meglio online, Ogni storia illuminata è il servizio per te. Per approfondire il journaling e la scrittura autobiografica, scegli il servizio Contengo moltitudini. E se hai dei dubbi, scrivimi. Ti aspetto.
Pinterest
Facebook
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla mia newsletter, c’è pure un regalo

La mia newsletter si chiama Passaparole e contiene una buona dose di fatti miei. Niente di scabroso, eh! Una volta al mese, il 17 alle 17:00 (scaramanzia portami via), condivido con te riflessioni sulla vita e ispirazioni varie, che penso possano esserti utili per guardarti da punti di vista diversi. Con l’iscrizione ricevi subito in regalo Io brillo da sola, un piccolo ebook con 10 esercizi creativi per (ri)scrivere il mood di una giornata storta. Che fai, ti iscrivi?