Usa la tecnica dei 5 perché per scrivere testi efficaci

La scrittura efficace è la caratteristica che appartiene a tutti i testi che funzionano, in particolare a quelli per il web. Sono testi chiari, che vanno dritti al punto senza inutili giri di parole. Scrivere in modo efficace significa avere in mente un preciso obiettivo comunicativo.

Cosa vuoi dire con quel testo? A chi vuoi arrivare? E perché al tuo pubblico di lettori e lettrici dovrebbe interessare quell’argomento? Un testo efficace deve rispondere a tutte queste domande. La tecnica dei 5 perché può essere molto utile quando hai le idee confuse e non sai come andare al nucleo del tema che vuoi trattare.

Cos’è la tecnica dei 5 perché

La tecnica dei 5 perché è uno strumento di problem solving. Consiste nel partire da un problema X e indagarlo a fondo, chiedendosi ogni volta il perché, fino ad arrivare alla sua radice. Identificando la vera causa, si riesce al tempo stesso a individuare le possibili soluzioni al problema. Questo avviene perché il processo di approfondimento genera consapevolezza, senza la quale non sarebbe possibile ipotizzare un rimedio al problema. Secondo questa tecnica, sono necessari al massimo 5 perché per scendere sotto la superficie e arrivare a individuare la causa latente che ha generato gli effetti manifesti.

Facciamo un esempio pratico, così è più chiaro.

Supponiamo che il problema sia questo:

Alice arriva tutti i giorni al lavoro in ritardo.

Perché?

Perché si sveglia tardi.

Perché?

Perché di sera fa fatica ad addormentarsi.

Perché?

Perché sta affrontando un periodo di stress.

Perché?

Perché sta pensando di cambiare lavoro e non sa cosa fare.

Analisi dei risultati e soluzione

Siamo partite da un problema di tipo concreto e oggettivo — Alice fa tardi al lavoro — e, approfondendo le cause, abbiamo individuato un problema esistenziale, che Alice farebbe bene ad affrontare con attenzione. Nella maggior parte dei casi, quando applichiamo la tecnica dei 5 perché, succede questo: individuiamo una causa che, guardando dalla superficie, non riuscivamo a intravedere.

La tecnica dei 5 perché si può applicare a moltissimi campi e può dare risultati molto più complessi, basati su ipotesi diverse. Nel caso del nostro esempio, a causare l’insonnia di Alice potrebbero essere più fattori, ciascuno dei quali richiederebbe un intervento specifico.

Come usare la tecnica dei 5 perché per scrivere testi efficaci

Un testo efficace affronta un tema rilevante

Veniamo a quello che ci interessa di più: a cosa ci serve questa tecnica quando scriviamo? Un testo efficace deve affrontare un tema rilevante per la nostra audience. Per sapere se un tema è rilevante o meno, proviamo a rispondere a queste domande:

  • Perché questo tema dovrebbe interessare alle mie potenziali clienti?
  • Quale beneficio possono trarre da questo tema?
  • Quale messaggio o insegnamento possono portarsi a casa?
  • Quale valore aggiunto posso offrire loro parlando di questo tema?
  • Quali domande potrebbero avere su questo tema?
  • Che tipo di aiuto o di suggerimento posso dare alle mie potenziali clienti affrontando questo tema?

La fase di brainstorming e spacchettamento

La tecnica dei 5 perché ci serve ad andare in profondità, partendo dal macro-tema, e a spacchettarlo, fino a esaurire punti di osservazione e argomenti correlati. È una tecnica molto utile nella prima fase, quella del brainstorming. In questa fase, che precede la scrittura vera e propria, andiamo a esplorare il tema, decidendo quali aspetti mettere in luce e quali tacere, e come strutturare la scaletta, in base all’importanza dei sotto-argomenti. Per affiancare uno strumento visivo che rafforzi questa tecnica, ti consiglio di usare le mappe mentali.

Facciamo un esempio, così è più chiaro.

Voglio scrivere un post del blog che parla di personal storytelling.

Perché?

Perché penso che sia un tema che potrebbe essere molto utile alla mia cliente ideale.

Perché?

Perché saper raccontare la propria attività e, al tempo stesso, la propria storia è utile a farsi conoscere e a farsi scegliere.

Perché?

Perché scegliamo una professionista in base alla connessione che sentiamo con lei, ai valori che trasmette, alle corde che ci fa vibrare.

Perché?

Perché i testi che ci fanno mettere in moto sono quelli che ci fanno emozionare.

Analisi dei risultati e soluzione

Potrei andare ancora avanti con i perché. E se l’argomento si presta, non dobbiamo limitarci a 5 perché ma possiamo andare in esplorazione fino a quando non ci sembra di aver esaurito l’argomento. Nell’esempio che ho fatto il punto cruciale a cui sono giunta è che il personal storytelling per le libere professioniste o solopreneur è un fattore importante per farsi scegliere. Questo è il nucleo, il concetto che deve passare ed essere chiaro. Potrei scrivere questa affermazione in apertura del post e poi andare a dimostrarla punto per punto: è una possibilità. È emerso anche un altro concetto legato a questo tema: una competenza necessaria per fare personal storytelling è la capacità di scrivere testi emozionali. Potrei integrare questo tema collaterale nello stesso post oppure scrivere un post ad hoc. Se non avessi applicato la tecnica dei 5 perché, mi sarei limitata a spiegare cos’è il personal storytelling ma forse non sarei riuscita a cogliere il motivo per il quale è un argomento rilevante per la mia cliente ideale.

Altri possibili utilizzi della tecnica

Come vedi, la tecnica dei 5 perché è quasi elementare nella sua formulazione ma può avere molti risvolti pratici. Per esempio, se stai pensando a un nuovo prodotto o servizio da proporre alla tua cliente ideale, chiederti perché ti aiuta a individuarne tutti i benefici, che poi potrai evidenziare nella sales page dedicata. Insomma, se ti trovi a un punto morto di fronte a un problema, ricordati di usare la tecnica dei 5 perché: potrebbe sorprenderti.

Come te la cavi con la scrittura efficace? Se hai bisogno di una mano, la mia consulenza Tra le righe potrebbe fare proprio per te. Scriviamo insieme dei testi che ti portino i risultati che desideri.
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla mia newsletter, c’è pure un regalo

La mia newsletter si chiama Passaparole e contiene una buona dose di fatti miei. Niente di scabroso, eh! Una volta al mese, il 17 alle 17:00 (scaramanzia portami via), condivido con te riflessioni sulla vita e ispirazioni varie, che penso possano esserti utili per guardarti da punti di vista diversi. Con l’iscrizione ricevi subito in regalo Io brillo da sola, un piccolo ebook con 10 esercizi creativi per (ri)scrivere il mood di una giornata storta. Che fai, ti iscrivi?