8 esercizi di scrittura creativa per la tua comunicazione

Che bello sarebbe avere una comunicazione sempre varia e ispirata, che non annoi il tuo pubblico. Ti sembra impossibile? Non è impossibile, è solo un tantino faticoso — sono onesta, eh! — perché una comunicazione di questo tipo ha bisogno di un allenamento costante. Gli esercizi di scrittura creativa servono a potenziare i bicipiti della tua comunicazione. Stimolano la creatività, l’inventiva, l’estro grazie a consegne specifiche con regole precise.

L’importanza del vincolo

La maggior parte degli esercizi di scrittura creativa usa il vincolo come strumento. Vincoli, limiti, restrizioni, paletti: comunque li chiami, forse ti stanno un po’ antipatici. Ma se applichiamo questi concetti alla scrittura, tutto cambia. I vincoli sono super utili per attivare l’emisfero destro del cervello e attingere alla creatività. Trovare modi nuovi o alternativi di dire le cose ci aiuta anche a osservarle meglio, a scorgerne le sfumature, i chiaroscuri, il potenziale rimasto nell’ombra. Il vincolo stabilisce una regola che non puoi contravvenire, una condizione che permette all’esercizio di dirsi riuscito. Per quanto possa sembrare controintuitivo, più regole ti dai, più la tua scrittura sarà libera perché dovrà per forza attingere al bacino di idee che stanno sotto la superficie dell’immediatezza. Dovrà ribellarsi alle convenzioni, mettersi alla prova in un ambiente talvolta ostile, dovrà perdere le certezze per trovare una voce nuova. Ci sono vincoli di diverso tipo: di lunghezza, di scenario, di punto di vista, per esempio. In ogni caso, si tratta di vincoli arbitrari. Sottostare a queste regole significa crearsene di proprie: ed è nel momento in cui questo accade che ha origine il processo creativo, quando trovi il tuo modo di uscire dalla “prigione”.

[Esempi molto chiari di vincolo creativo sono il lipogramma e il tautogramma: te ne ho parlato nel post 3 esercizi creativi per divertirti con la scrittura]

Voglio proporti 8 esercizi di scrittura creativa che possono aiutarti

  • a trovare idee da portare nella tua comunicazione online, in particolare su Instagram
  • a riflettere più a fondo sul tuo business — e da lì trovare idee da portare nella tua comunicazione.

Esercizi di scrittura creativa per allenare le idee

#1 Racconta chi sei e cosa fai senza usare aggettivi (nemmeno quelli possessivi)

Gli aggettivi connotano e definiscono e proprio per questo tendiamo ad abusarne, tanto che alcuni di essi perdono di densità e diventano plastismi. Senza aggettivi, dovrai ingegnarti a trovare modi nuovi di esprimere concetti che per te sono acquisiti e che ormai dai per assodati. Il vantaggio di questo esercizio è guardarsi in profondità per dare consistenza ai concetti.

Un suggerimento: punta sui verbi. Raccontano azioni (o non-azioni) e possono dire chi sei e cosa fai in modo più sintetico e diretto.

#2 Scegli una parola e costruiscici una storia intorno

Apri un libro su una pagina a caso e scrivi un post che contenga il primo sostantivo su cui ti casca l’occhio o che abbia come tema il concetto che esso esprime. Ricordati di trovare una connessione tra l’argomento del post e il tuo lavoro. Può essere un post di personal branding, più personale e relativo al tuo mondo, oppure un post di core business.

Un suggerimento: può esserti molto utile ricorrere a similitudini e metafore per creare parallelismi e associazioni di idee.

#3 Racconta chi sei e cosa fai dal punto di vista di un oggetto

Scegli un oggetto tipico del tuo lavoro oppure un oggetto della tua quotidianità, che hai sotto gli occhi tutti i giorni. Se potesse parlare, cosa racconterebbe di te e del tuo lavoro? È un esercizio molto divertente, che ti porta a osservarti dall’esterno e a guardarti da punti di vista inediti.

Un suggerimento: tieni presente la visuale dell’oggetto, restringi il campo o allargalo in base alla sua prospettiva.

#4 Parla del tuo business usando uno dei cinque sensi

Se il tuo business fosse un cibo, che sapore avrebbe? E se fosse un profumo? Usare i cinque sensi è difficilissimo, ti avviso. Devi creare immagini, talvolta visive, altre olfattive, e così via.

Un suggerimento: parti dal tuo senso preferito e aiutati con espressioni di uso comune come “mi ha lasciato l’amaro in bocca” o “è musica per le mie orecchie”. Ti sarà più facile entrare nel mood sensoriale.

Esercizi di scrittura creativa per approfondire temi di business

#5 Spiega il tuo lavoro a zia Clotilde

Immagina di dover spiegare il tuo lavoro a zia Clotilde, che ha 83 anni e non sa cosa sia internet. Quali parole semplici puoi trovare per parlare la sua stessa lingua? A quale lavoro tradizionale puoi paragonare il tuo per rendere ancora più chiara la tua professione?

Un suggerimento: prova a rispondere, in modo sintetico, a queste domande: chi sono? cosa faccio? per chi lo faccio? come lo faccio? perché lo faccio? (non necessariamente in quest’ordine).

#6 Scrivi una lettera alla tua cliente ideale

Hai l’opportunità di scrivere alla tua cliente ideale tutto quello che vuoi. Cosa le diresti? Vuoi rassicurarla su un aspetto del lavoro che la mette sempre in crisi? Vuoi spiegarle in che modo puoi esserle utile o che tipo di lavoro potete fare insieme? Vuoi raccontarle qualcosa di te per incoraggiarla e trovare una connessione emotiva con lei? Non pensarci troppo, prova a vedere cosa ti viene istintivo.

Un suggerimento: dopo aver scritto di pancia, rivedi il testo e rifletti sul tono di voce. È coerente con quello che usi di solito per rivolgerti a lei? Potrebbe essere un’osservazione molto interessante.

#7 Crea l’identikit della tua cliente infernale

Immagina la tua cliente da incubo, quella con cui non lavoreresti manco sotto tortura. Quali sono i suoi “difetti”? Come sarebbe la tua relazione con lei? È un esercizio che ti può aiutare a definire la tua cliente ideale partendo dagli aspetti che non vorresti che avesse. Insomma, ragionare per contrasto è un buon modo per restringere il campo e arrivare, poco per volta, a quello che desideri.

Un suggerimento: puoi fare un uso creativo di quest’idea. Io ho fatto della mia cliente infernale un alter ego che uso nelle mie storie di Instagram per presentare i post del blog. Tu come userai questa suggestione?

#8 Rispondi alle domande di un’intervista

Immagina che tra dieci anni una giornalista di una famosa rivista di costume ti stia intervistando.

  • Quali meriti o successi ti hanno fatto guadagnare il privilegio di quell’intervista?
  • Quali domande ti pone la giornalista?
  • Quali sono le tue risposte?

È un esercizio che ti porta a riflettere sul futuro, sugli obiettivi e i traguardi che vuoi raggiungere. Qui siamo oltre la scrittura e andiamo verso la visione del tuo business proiettata sui prossimi dieci anni.

Un suggerimento: fai fluire le idee senza censurarle, senza chiederti se sono fattibili o meno. È un esercizio: permettiti di essere grandiosa. Ti darà parecchi spunti su cui riflettere.

Se usi questi esercizi per le tue caption su Instagram, ricordati di menzionarmi — il mio account è @anemaestorie: mi segui già? — ché sono proprio curiosa di leggere il risultato. Se questo articolo ti è piaciuto, ti consiglio di leggere anche Usa la bibliomanzia per trovare idee nuove per la comunicazione: lo adorerai, garantito!
Pinterest
Facebook
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla mia newsletter, c’è pure un regalo

La mia newsletter si chiama Passaparole e contiene una buona dose di fatti miei. Niente di scabroso, eh! Una volta al mese, il 17 alle 17:00 (scaramanzia portami via), condivido con te riflessioni sulla vita e ispirazioni varie, che penso possano esserti utili per guardarti da punti di vista diversi. Con l’iscrizione ricevi subito in regalo Io brillo da sola, un piccolo ebook con 10 esercizi creativi per (ri)scrivere il mood di una giornata storta. Che fai, ti iscrivi?